Perché la prostatite è pericolosa se non viene curata?

Quando un uomo sviluppa la prostatite, la prima cosa che incontra è la negazione. Sembrava potesse capitare a chiunque, ma non a lui.sintomi di prostatite in un uomoIn realtà, questa è una malattia abbastanza popolare, di cui molti uomini sono a rischio dopo i 45 anni. A causa del fatto che una persona non può venire a patti con la diagnosi per qualche tempo, rimanda il trattamento nel dimenticatoio, sperando che la malattia scompaia da sola. Ma questo non accade: senza la giusta terapia, le conseguenze sono solo esacerbate.

Come sospettare la prostatite?

La prostatite è una patologia in cui la prostata (ghiandola prostatica) si infiamma. È responsabile della produzione di secrezioni che supportano la motilità e la vitalità degli spermatozoi. Quando un organo è infiammato, diventa incapace di svolgere le sue funzioni, che si manifesta con i seguenti sintomi:

  • La minzione diventa difficile: il flusso diventa debole, deve essere spremuto con sforzo e il processo stesso è accompagnato da dolore e bruciore;
  • Il rapporto sessuale diventa più breve - a causa dell'eiaculazione accelerata e della difficoltà a controllarlo;
  • Deterioramento della potenza - con l'infiammazione della prostata, la libido cade, l'erezione diventa debole e rara;
  • C'è dolore all'inguine - di solito peggiora dopo il rapporto.
  • Non è possibile concepire un bambino anche con tentativi attivi - perché la qualità dello sperma diminuisce.

Tutti questi segni indicano che la prostata è infiammata. Questo accade per una serie di motivi. Abbastanza spesso, il processo infiammatorio si sviluppa sullo sfondo di precedenti infezioni genitali o ipotermia. A rischio sono anche gli uomini che si muovono poco, fumano e raramente fanno sesso.

Più a lungo l'uomo rimanda il trattamento della malattia, più la prostatite progredisce. Nelle fasi avanzate, può portare a gravi conseguenze per il corpo.

Complicazioni della prostatite

Allora, qual è il pericolo della prostatite? Prima di tutto, rovina notevolmente la qualità della vita sessuale di un uomo. La potenza in questa malattia è disturbata, che il paziente all'inizio incolpa tutto di superlavoro e stress. Tuttavia, più lontano, più diventa difficile raggiungere un'erezione e rari episodi di intimità finiscono troppo rapidamente e non portano il piacere previsto. Nei casi avanzati, può anche raggiungere la completa disfunzione erettile.

Oltre a indebolire la potenza, se non tratti la prostatite, puoi vedere come la libido diminuisce gradualmente. Ciò è dovuto al fatto che il livello degli ormoni maschili responsabili dell'eccitazione sessuale diminuisce. La libido può cadere anche per ragioni psicologiche. Dopotutto, un uomo dai continui fallimenti diventa nervoso, insicuro, ansioso.

Anche se la malattia non ha avuto il tempo di influenzare la potenza e il desiderio sessuale, "colpisce" fortemente la funzione riproduttiva maschile. A causa del fatto che la secrezione della ghiandola prostatica non viene prodotta nella quantità richiesta, lo sperma diminuisce e la sua qualità si deteriora. Ci sono pochissimi spermatozoi vitali in esso, quindi, con la prostatite avanzata, il 30-40% degli uomini sviluppa l'infertilità.

Tutto questo è più che sufficiente per andare dal medico ai primi sintomi della malattia. Inoltre, la prostatite e le sue conseguenze possono essere anche peggiori:

  • Sclerosi della prostata: l'organo diventa troppo denso e diminuisce di dimensioni, perdendo completamente la sua funzionalità.
  • Cistite e pielonefrite: un focolaio infiammatorio dalla ghiandola prostatica passa alla vescica e ai reni.
  • Infiammazione delle vescicole seminali (vescicolite) - si manifesta con prostatite avanzata e si diffonde rapidamente ai testicoli, compromettendo la funzione sessuale di un uomo.
  • L'adenoma prostatico è una proliferazione benigna del tessuto prostatico. Ostacola l'erezione e l'orgasmo, porta all'infertilità e può degenerare in un tumore maligno.
  • Pietre all'interno della ghiandola - si accumulano con un'infiammazione prolungata e provocano processi stagnanti.
  • Ascesso prostatico - si verifica con forme purulente di infiammazione e porta alla decomposizione e alla rottura dei tessuti degli organi. È accompagnato da forte dolore, secrezione di pus e sintomi di intossicazione generale.
  • Il cancro alla prostata è una chiara dimostrazione di cosa accadrà se la prostatite cronica non viene curata. Con un decorso prolungato della malattia, le cellule dell'organo diventano atipiche, da esse si forma un tumore maligno. Questo porta al fatto che la prostata deve essere completamente rimossa.

Caratteristiche del trattamento

La scelta del trattamento dipende dalla forma e dalla gravità della malattia. Rendendosi conto del pericolo di prostatite acuta, il medico di solito suggerisce che il paziente venga curato in un ospedale. Vengono prescritti farmaci antimicrobici e antibiotici, mentre i farmaci e il loro dosaggio vengono selezionati individualmente.

Quando a una persona viene diagnosticata una prostatite cronica, le conseguenze si manifestano spesso, quindi è necessario un trattamento complesso. Durante il periodo di esacerbazione, il paziente può essere lasciato in ospedale. I farmaci vengono prescritti tenendo conto della complessità del caso: spesso è necessario assumere immunomodulatori, angioprotettori e altri farmaci insieme agli antibiotici. Si consiglia inoltre di riconsiderare lo stile di vita: muoversi di più, seguire una dieta.

Nella clinica, la prostatite viene diagnosticata con elevata precisione e il suo trattamento viene selezionato individualmente per il paziente. I medici cercano di ripristinare il più possibile la salute dell'uomo e la qualità della sua vita sessuale. Per fare il test, registrati per un consulto con un urologo!